logo
logo
Ricerca
Istituto "STELLA MARIS" - Via Pietro da Mazzara, 13 - 00125 Acilia - ROMA

REGOLAMENTO

Art. 1- COMPOSIZIONE DELLA SCUOLA 

L’Istituto “Stella Maris”, sita in Via Pietro da Mazzara 13

  1. 00125 Roma – telef. fax. 06-52350114                                         

 E-mail: istituto545@stellamari.191.it ,   si compone di:

  •       Scuola  dell’Infanzia Paritaria
  •       Scuola Primaria  Paritaria

 

Art. 2 -  ORARIO DELLE LEZIONI:

Scuola dell’Infanzia - l’orario delle attività scolastiche è articolato come segue:

entrata  8 :00  -  8:45

uscita   12:45-13:00  -14:30-16:00  

 Scuola Primaria – l’attività scolastica inizia alle ore 8:00 e termina alle ore 13:30.

Il mercoledì rientro obbligatorio per tutti.                                                                              

Si può usufruire del doposcuola  dalle 13:30 alle 14.30-16:30. 

Si offre un servizio di pre-scuola dalle ore 7:30 alle 8:00

 

ART. 3 - INGRESSO DEGLI ALUNNI

  • L'ingresso degli alunni deve avvenire almeno 5 minuti prima dell'inizio delle lezioni per permettere lo svolgimento puntuale.
  • I genitori non possono accedere nelle aule durante le lezioni.
  • L'ingerenza frequente degli stessi può essere inopportuna per l'azione educativa.

ART. 4 - RITARDI

Gli eventuali ritardi devono essere giustificati per iscritto da uno dei genitori. Compito della Coordinatrice didattica è di intervenire dopo ritardi non giustificati in base anche alle decisioni presse dal Consiglio di classe.

ART. 5 - DEROGHE ALL'ORARIO SCOLASTICO

Qualora,  per esigenze familiari e/o sanitarie, gli alunni abbiano occasionali necessità di effettuare alcune deroghe, circa l'orario di entrata posticipata o di uscita anticipata, occorrerà farne richiesta scritta alla Coordinatrice.

ART. 6 - AFFIDAMENTO DEGLI ALUNNI

Gli alunni restano affidati alle strutture della scuola dal momento in cui vi entrano; all'uscita sono affidati ad un genitore o a chi ne fa le veci, designato dal genitore e indicato per iscritto all'insegnante o al personale scolastico. Per i genitori rimane l'obbligo di prelevare i propri figli con puntualità e non lasciarli incustoditi all'ingresso della scuola al momento dell'uscita poichè potrebbero verificarsi infortuni o danni all'ambiente. I Genitori possono autorizzare, mediante delega scritta allegando fotocopia del documento di identità, una terza persona a ritirare l'alunno al termine delle lezioni. In caso contrario l'alunno non  potrà essere consegnato e a nulla varranno eventuali richieste telefoniche, se non a fronte di motivi straordinari. La delega e la fotocopia vanno consegnate alla segreteria scolastica e rinnovate ogni anno.

ART. 7 - VIGILANZA E RESPONSABILITA'

Tutti gli operatori presenti nella scuola hanno il dovere di cooperare per la tutela dell'incolumità fisica e morale degli alunni. Il personale docente è responsabile della vigilanza degli alunni a lui affidati durante tutto l'arco dell'orario scilastico, anche durante l'intervallo dalle lezioni che è di 15 minuti.

ART. 8 - ASSENZE, GIUSTIFICAZIONI E RIAMMISSIONI

Le assenze devono essere giustificate per iscritto dai genitori. In caso di malattia o, conunque dopo 6 giorni di assenza, compresi i festivi, l'alunno sarà riammesso solo se in possesso di certificato medico.

ART. 9 - NECESSITA' DI PRONTO SOCCORSO

Qualora si presenti la necessità di accompagnare un alunno al pronto soccorso verranno immediatamente contattati telefonicamente i genitori. al tal fine è necessario che gli stessi lascino all'insegnante di classe i numeri telefonici esatti. Qualora non fosse possibile comunicare con la famiglia, si agirà secondo la necessità del caso.

ART. 10 - SOMMINISTRAZIONI DI MEDICINALI

L'insegnante non è tenuto alla somministrazione di medicinali agli alunni, salvo autorizzazione scritta rilasciata dal medico competente e sottoscritta dal genitore. Si raccomanda di non consegnare al bambino eventuali medicine.

ART. 11 - AFFISSIONE DI MATERIALE INFORMATIVO

La distribuzione di matreriale informativo e di oggetti all'interno della scuola può avvenire solo con l'autorizzazione della Coordinatrice didattica o dal Gestore che valuterà le eventuali richieste. E' vietato a qualunque persona esterna al personale scolastico l'accesso negli spazi della scuola in orario di attività, salvo espressa autorizzazione del Capo d'istituto.

ART. 12 - PESO DELLO ZAINO

All'inizio dell'anno scolastico gli insegnanti forniranno agli alunni l'orario definitivo delle lezioni, specificando la ripartizione delle discipline per ogni giornata scolastica. Gli alunni, quindi, potranno togliere dallo zaino libri, quaderni e materiali che non verranno utilizati durante la giornata, evitando così un eccessivo carico alla colonna vertebrale.

 ART. 13 - ABBIGLIAMENTO

Gli alunni devono indossare il grembiulino bianco; la tuta per l'ora di psicomotricità. In occasioni di cerimonie particolari (apertura e chiusura dell'annoscolastico, saggi, premiazioni, manifestazioni varie, ecc.) l'abbigliamento dovrà essere accurato. 

ART. 14 - COMUNICAZIONI SCUOLA-FAMIGLIA

All'inizio dell'anno scolastico le insegnanti terranno un incontro con i genitori per programmare e progettare le attività. Gli incontri individuali saranno comunicati in tempi opportuni al fine di evitare disordini e inutili disagi all'inizio e al termine delle lezioni, momenti in cui ogni colloquio risulterebbe infruttuoso. Per la consegna del documento di valutazione sono previsti due incontri annuali con la famiglia.

DIRITTI DEGLI ALUNNI

Ognni alunno ha il diritto di:

  • Essere accolto in ambienti salubri, stmolanti, sereni e dotati, quanto più possibile, di strumentazioni didattiche e tecnologie adeguate.
  • Ricevere una formazione  che promuova la sua personalità in modo integrale.
  • Essere rispettato dai docenti, dai compagni e da tutto il personale dell'istituto.
  • vedere considerato il proprio stile di apprendimento, attraverso la valorizzazione delle sue potenzialità e il sostegno delle eventuali carenze.
  • Avere una valutazione attenta, tempestiva, trasparente e chiarita con tutte le spiegazioni necessarie.
  • Poter esprimere le proprie opinioni, nel rispetto di quelle altrui.
  • Essere ascoltato prima che gli venga addebitata una eventuale mancanza.

DOVERI DEGLI ALUNNI

L'alunno ha precisi doveri nei confronti:

  • dello studio
  • dell'istituto e della sua organizzazione
  • dei Docenti, dei compagni e del personale
  • del materiale, delle attrezzature e degli ambienti.

Egli, pertanto, è tenuto a:

  • Frequentare in modo regolare e partecipe le lezioni e le altre attività proposte dagli insegnanti s che fanno parte  del curricolo.
  • Seguire con attenta partecipazione le lezioni ed eseguire sempre e con scrupolo i compiti assegnati, dedicando ad essi un tempo adeguato.
  • Usare sempre un tono di voce pacato e un linguaggio corretto: le parolacce sono vietate.
  • Rispettare gli orari di entrata e di uscita e delle diverse attività, muovendosi in ordine e in silenzio.
  • Scusarsi e, ove possibile, riparare nel caso in cui abbia arrecato offesa o danni agli altri.
  • Avere la massima cura del materiale didattico che usa.
  • Rivolgere, sempre, un cenno di saluto agli adulti che incontra o che entrano nella sua classe.
  • Non interrompere l'insegnante che parla e intervenire quando è il proprio turno, dopo averlo richiesto alzando la mano.
  • Lasciare sempre in ordine l'aula.
  • Non usare il telefonino
  • Non portare a scuola oggetti diversi da quelli necessari alle attività scolastiche.
  • Stare a tavola composto, senza infastidire i compagni, né parlare a voce alta, né giocare con il cibo.
  • Provvedere scrupolosamente, con l'aiuto dei genitori, alla propria igiene personale.

NORME PER I GENITORI

Al fine di concorrere efficacemente alla formazione dei propri figli e al buon funzionamento dell'Istituto Scolastico, i Genitori (o chi ne fa le veci) sono tenuti a:

  • L'atto di iscrizione costituisce piena accettazione dell'impostazione educativa dell'istitutoe delle norme disciplinari; come pure piena accettazione del regolamento interno, delle norme amministrative, impegnandosi inoltre, a partecipare alle iniziative scolastiche quali: assemblee, colloqui e incontri formativi vari.
  • Mantenere contatti frequenti con la Direzione e con gli Insegnanti.
  • Conoscere, condividere e coordinare le varie iniziative dell'Istituto.
  • Avere cura di seguire il corso di studi dei propri figli, prendendo anche visione del diario e delle comunicazioni che giungono dall'istituto, comprese quelle esposte all'albo della scuola.
  • Controllare che il proprio figlio si rechi a scuola puntuale, fornito del materiale richiesto e indossando la divisa.
  • Controllare che gli indumenti e gli oggetti che i loro figli portano a casa siano propri ed evitare che gli stessi portino a scuola oggetti di valore e tutto ciò che non serve all'attività scolastica.
  • Ogni alunno iscritto dovrà presentare certificati aggiornati richiesti in osservanza alle disposizioni vigenti.
  • All'atto di iscrizione è necessario rilasciare il numero di telefono dell'abitazione, del cellulare, del luogo di lavoro o di qualunque altro luogo ove possono essere reperiti in orario scolastico. Lasciare il proprio indirizzo e-mail corretto e completo.
  • Ogni cambio di recapito dovrà essere tempestivamente comunicato in segreteria.
  • Ritirare da scuola il proprio figlio rispettando l'orario concordato.
  • Prendere visione di tutte le comunicazioni che la scuola trasmette.

                                                                            NORME PER   I   DOCENTI

  • Il docente che chiede e/o accetta di far parte dell’Istituto intende con ciò collaborare alla sua specifica missione educativa. L’assunzione presuppone la sintonia delle sue impostazioni ideologiche con quelle dell’Istituto, perciò egli considera pienamente rispettata la propria libertà  d’insegnante.
  • Il Docente è tenuto a conoscere e attuare puntualmente le direttive scolastiche stabilite dal regolamento governativo, da quello dell’Istituto e dal Codice etico
  • Gli insegnanti sono pregati di presentarsi a scuola almeno 5 minuti prima degli orari stabiliti, per apporre la firma di presenza  in Segreteria e per un’opportuna opera di vigilanza durante l’ingresso o  durante il cambio di docente.
  • All’inizio della lezione si accerta della presenza di tutti gli alunni, annotando sul registro di classe le assenze. Non ammette in classe i ritardatari o gli assenti dell’ora precedente senza la dovuta giustificazione.
  • L’inizio e la conclusione delle lezioni vengono contrassegnati da una breve  preghiera comunitaria, di cui i docenti si faranno animatori.
  •      Ogni insegnante cura l’ordine della classe, il silenzio e l’attenzione durante le lezioni; cura pure il contegno corretto degli alunni, il rispetto dei banchi e di altro materiale scolastico.
  • Sorveglia gli alunni durante l’intervallo e li accompagna all’uscita senza anticipare, né ritardare l’orario stabilito.
  • Utilizza e compila con cura  registri, osservazioni sistematiche e altri strumenti  per documentare il percorso formativo e i progressi compiuti  dagli alunni.    Li aiuta ad apprendere sulla base dei propri limiti e tempi.
  •  Li aiuta a diventare soggetti protagonisti e responsabili dei propri processi di apprendimento per l’intero arco della vita.
  •  Data la particolare importanza che l’Istituto annette alla collaborazione scuola-famiglia, il docente si premura di favorire in ogni modo il dialogo, sia individuale che collegiale, con i genitori degli alunni. Nei giorni stabiliti si tiene a disposizione per i colloqui previsti dal calendario scolastico.
  • Tutti gli insegnanti sono tenuti a partecipare alle assemblee, ai corsi,  alle  iniziative organizzate dall’Istituto. Particolare rilievo nel contesto delle attività didattiche assumono gli incontri di aggiornamento dei docenti,anche quelli promossi dal territorio, per una riqualificazione professionale.
  •  Nella scelta dei libri di testo  si dovranno tener presenti, oltre       alle  disposizioni ministeriali e agli orientamenti dei  Consigli di classe, le finalità specifiche di ispirazione cristiana del nostro Istituto.
  •  Al termine di ogni anno scolastico, ciascun docente  dovrà consegnare tutta la documentazione richiesta  ( registri, schede, verifiche degli alunni…)compilata in ogni parte.

NORME  AMMINISTRATIVE

All’atto dell’iscrizione  il genitore  si impegna a versare  entro i tempi stabiliti, le quote  annue e le rette mensili   specificate sulla scheda d’ iscrizione, nonché quanto richiesto  dalla Scuola per i servizi opzionali ( mensa, doposcuola, attività sportive pomeridiane…)

L’ammontare delle rette scolastiche potrà essere variato entro la fine dell'anno scolastico in corso (31 agosto) dalla Direzione dell’Istituto in relazione a sopravvenuti aumenti dei costi; l'eventuale aumento sarà comunicato per iscritto alle famiglie degli alunni entro il successivo 10 settembre.

 Il mese di giugno, per la Scuola dell’Infanzia, va pagato per intero, indipendentemente dalla frequenza degli alunni, poichè le lezioni terminano alla fine del mese, secondo il calendario nazionale.

 Il mese di settembre, indipendentemente dalla data d’inizio, va pagato per intero  da tutti come sempre.

 La tassa di iscrizione, non  è mai rimborsabile neppure in caso di recesso.

 L’assenza, il ritiro o l’espulsione dell’alunno/a dall’Istituto non esime il genitore, titolare del rapporto amministrativo, dall’obbligo di  corrispondere l’importo complessivo annuo dovuto per le rette, né dà diritto a rimborso o riduzioni di alcun genere.

 

  L’iscrizione, anche ai servizi aggiuntivi,  è effettuata per l’intero anno scolastico poiché la stessa costituisce parte determinante per la previsione di spesa per il personale docente e non dell’Istituto.

Per una funzionale programmazione del servizio i genitori possono  presentare domanda d’iscrizione ad una sola istituzione scolastica (circ. min. n° 74, prot. 11668, del 21/12/2006).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Istituto "STELLA MARIS" - Scuola dell'Infanzia e Primaria
Via Pietro da Mazzara, 13 - 00125 Acilia - ROMA
Tel. 06/52350114 - segreteria@istitutostellamaris.it
powered by DOMUSMEDIA ę All rights reserved